Agenzia Dinamica è il punto di riferimento per i cittadini stranieri a Milano e in Italia.

CARTA BLU UE ART.27 LAVORATORI QUALIFICATI

Condividi questa pagina:

L'Area Business Lab dell'Agenzia Dinamica offre servizi di consulenza alle imprese in materia di assunzione di personale altamente qualificato titolare di permesso di soggiorno carta blu UE.

 

Gli esperti affrontano le tematiche connesse all'inserimento aziendale mediante questo specifico canale privilegiato rispetto ai vincoli delle quote ministeriali. Fra i temi trattati vi sono: le procedure per il reclutamento di lavoratori muniti di Carta blu UE; la conversione del permesso di soggiorno da studio a lavoro, in quote o extra-quote; l'impiego di personale stagionale altamente specializzato tramite decreto flussi.

 

L'area Business Lab intende supportare le aziende nella gestione di tutti gli aspetti burocratici connessi alla presentazione delle domande.

 

I professionisti dell'agenzia, in possesso delle necessarie competenze in ambito migratorio, si occupano della predisposizione e dell'inoltro della documentazione presso le autorità competenti, garantendo il rispetto della normativa di riferimento - recepita nei decreti legislativi 286/1998 e 108/2012 - e della corretta circolare amministrativa.

 

Un pacchetto di servizi a tutela del corretto svolgimento delle procedure.

 

Carta blu UE cos'è

La Carta blu UE costituisce un particolare titolo di soggiorno che consente l'ingresso nel territorio italiano di lavoratori altamente qualificati.

 

√ą rilasciato, ai sensi del D.lgs. 286/1998 e del recepimento della Direttiva UE 2009/50, non solo nei confronti di cittadini extracomunitari ma anche di comunitari. Ecco un breve estratto della normativa di riferimento in materia della Carta blu UE: D.lgs. 286/1998 art. 27-quater

 

"(...) Il permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato può essere convertito in permesso di soggiorno per attività lavorativa di lavoratore altamente qualificato, secondo la disciplina di cui all'articolo 27-quater.1, a favore di cittadini stranieri che svolgono attività lavorativa altamente qualificata di cui all'articolo 27-quater.1, comma 1, lettera d)."

 

D.lgs. 108/2012 art.4

 

“Le disposizioni di cui all’articolo 1 si applicano nei confronti dei cittadini di paesi terzi che:

  1. a) svolgono un’attività lavorativa altamente qualificata e sono in possesso di un contratto di lavoro o di una promessa di assunzione;
  2. b) sono in possesso di un titolo di studio valido che corrisponde ad un livello di formazione superiore conseguito in Italia e registrato nel repertorio nazionale [...]‚ÄĚ

 

La normativa recepisce dunque in Italia la Direttiva Europea 2009/50/CE che disciplina l'ingresso e il soggiorno dei lavoratori altamente qualificati da Paesi extra-UE.

 

Possono presentare istanza i lavoratori in possesso di qualifiche professionali, titoli di studio, certificazioni o comprovata esperienza lavorativa idonei allo svolgimento di attività lavorativa in una specifica professione, con contratto di lavoro subordinato o non subordinato.

 

La normativa prevede inoltre la possibilità di conversione del precedente titolo di soggiorno in Carta blu UE per coloro già regolarmente residenti in Italia. Il rilascio del nulla osta all'assunzione deve avvenire entro 90 giorni, dopodiché l'interessato può stipulare il contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico.

 

Lo strumento mira così ad agevolare l'ingresso nel nostro Paese di profili professionali altamente specializzati, fondamentali per il tessuto socio-economico e imprenditoriale.

 

Carta blu UE procedura per la richiesta

La Carta blu UE può essere richiesta dalle seguenti categorie di lavoratori:

 

  1. Cittadini extra-UE già titolari di Carta blu UE rilasciata da altro Stato membro: ai sensi della direttiva sono equiparati ai lavoratori comunitari e possono conseguentemente chiedere il rilascio dello stesso titolo di soggiorno presso le autorità italiane.
  2. Stranieri regolarmente residenti sul territorio nazionale: coloro già dotati di un regolare permesso di soggiorno in corso di validità possono avanzare richiesta di conversione del titolo in Carta blu UE qualora ricorrano i presupposti lavorativi e le condizioni professionali richieste.
  3. Stranieri residenti in Stati extra-UE: possono presentare apposita istanza di ingresso per motivi di lavoro mediante il rilascio del permesso Carta blu presso le competenti rappresentanze diplomatiche.
  4. Stranieri titolari di Carta Blu in altri Paesi UE: godono della libera circolazione nell'Unione e dunque possono richiedere il trasferimento del medesimo titolo di soggiorno alle autorità italiane anche per motivi lavorativi.

 

Carta blu UE: ecco come ottenerla

Il rilascio della Carta blu UE prevede l'espletamento di diverse fasi procedurali, disciplinate dalla normativa in materia. L'interessato deve presentare formale domanda al fine di ottenere l'autorizzazione all'assunzione da parte delle autorità competenti. Queste ultime procedono a verificare il possesso dei requisiti richiesti e, in caso positivo, rilasciano il nulla osta all'ingresso sul territorio nazionale per motivi di lavoro.

 

Qualora il beneficiario risieda all'estero, riceve anche il necessario visto Italia per l'ingresso presso la rappresentanza diplomatica italiana nel Paese di residenza.

 

Giunto in Italia, non oltre 90 giorni dal rilascio del nulla osta, deve stipulare il contratto di soggiorno con il datore di lavoro, avvalendosi se del caso di una procura attribuita ad agenzia abilitata.

 

Infine, per completare l'iter, può richiedere il rilascio vero e proprio della Carta blu UE, che consente formalmente l'ingresso nel mercato del lavoro italiano secondo le modalità previste per i lavoratori altamente qualificati. Ricapitolando, i passaggi per ottenere la Carta blu Ue sono fondamentalmente sei:

 

  1. domanda carta blu UE
  2. rilascio del nulla osta
  3. rilascio visto
  4. procura notarile (amministratore delegato/unico/-agenzia dinamica)
  5. firma del contratto di soggiorno
  6. richiesta permesso di soggiorno

 

Carta blu UE Italia e procura notarile con Dinamica

L' Agenzia per stranieri Milano Dinamica, specializzata nella fornitura di servizi integrati per cittadini stranieri, offre al mondo imprenditoriale la possibilità di affidare in delega la stipula del contratto di soggiorno per lavoratori altamente qualificati titolari di permesso di soggiorno Carta blu UE.

 

Ciò avviene tramite l'asseverazione di una procura speciale rilasciata da un notaio, che consente agli esperti dell'Agenzia - in qualità di rappresentanti legali dell'azienda - di assolvere a tutti gli adempimenti necessari al perfezionamento del rapporto di lavoro.

 

L'agenzia si pone dunque come intermediario per le aziende, occupandosi, tramite l'ausilio di professionisti madrelingua, della corretta predisposizione e presentazione dell'intera documentazione richiesta dalla legge a tutela dei servizi per stranieri.

 

Ciò semplifica notevolmente gli oneri gestionali a carico del datore di lavoro, liberandolo da incombenze di natura squisitamente amministrativa e favorendo il regolare inserimento nel tessuto produttivo nazionale di personale qualificato extracomunitario.

 

La carta blu UE: ecco chi non può richiederla

Alcune categorie di lavoratori non possono richiedere il rilascio della Carta blu UE:

 

  • I cittadini stranieri titolari di protezione internazionale, in quanto godono di una normativa ad hoc che non prevede tale tipologia di permesso di soggiorno.
  • I familiari di cittadini UE che abbiano gi√† esercitato il diritto alla libera circolazione, non avendo necessit√† della Carta blu per soggiornare e lavorare in Italia.
  • I cittadini extracomunitari in possesso di carta di soggiorno UE per soggiorni di lungo periodo, gi√† in possesso di un idoneo titolo di soggiorno.
  • I lavoratori stranieri impiegati in attivit√† stagionali o con contratti di lavoro di breve durata, non rientranti nei requisiti richiesti dalla normativa.
  • I lavoratori extracomunitari distaccati presso aziende operanti in Italia, poich√© regolati da differenti disposizioni.

 

Qual è la validità della carta blu UE?

La durata della carta blu ha una durata pari alla durata del contratto di lavoro che deve rispettare le tempistiche di almeno un anno di effettivo accordo lavorativo e nel caso si tratti di accordo lavorativo a tempo indeterminato il rilascio della CARTA BLU UE è limitato a due anni.

 

Qualora il rapporto di lavoro istituito e da ritenersi a tempo determinato la carta di soggiorno carta blu ha una validità di tre mesi superiore alla scadenza del contratto di lavoro

 

il lavoratore in possesso della medesima dovrà impiegare il proprio intelletto in attività uguali o contigue alla professione per il quale e stata rilasciata la carta blu UE.

 

per tanto qualora vorrà cambiare posizione lavorativa nello scenario del mondo del lavoro per i primi due anni dovrà impiegare la sua professione anche in un altra azienda seppur nello stesso ramo o settore per cui gli è stato concesso il rilascio della CARTA BLU UE.

 

Terminati di due anni di impiego dopo aver pronunciato la sua volontà tramite informazione alla direzione provinciale del lavoro ne riceverà autorizzazione con tacito assenso di cui dopo il trascorrere dei 15 giorni senza nessuna comunicazione ostativa e da intendersi concessa la possibilità del nuovo datore di lavoro di Assumere la risorsa in Azienda.

 

Qualora il titolare della carta svolga regolare attività lavorativa in uno stato membro dell'Unione Europea prova invece entrare in Italia trascorsi regolari 18 mesi nel paese membro senza aver la necessità di richiedere un visto di entrata.

 

Carta blu UE rinnovo del permesso di soggiorno

Delineati i tempi di validità del permesso di soggiorno carta blu UE è molto importante conoscere la modalità di rinnovo, infatti chi ha avuto il permesso di soggiorno rilasciato dallo sportello unico per l'immigrazione potrà rinnovare tale permesso alla sua scadenza che come abbiamo menzionato ha una validità massima di 2 anni da momento del rilascio.

 

Sarà dunque possibile verificare lo stato di avanzamento della richiesta del permesso di soggiorno sul portale immigrazione istituito appositamente.

 

DINAMICA si occupa della richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno carta blu UE ufficialmente rilasciato dalla questura fatta domanda da parte del datore di lavoro intenzionato ad assumere il lavoratore in possesso di titoli di studio ovvero opportuna dichiarazione di valore tradotta e legalizzata alle ambasciate italiane ed emessa dal paese di origine.

 

Carta blu UE

I lavoratori altamente qualificati in possesso della Carta blu UE godono di una serie di diritti previsti dalla normativa di riferimento. I soggetti titolari del permesso di soggiorno hanno libertà di accesso all'intero territorio nazionale per motivi di lavoro o di ricerca di un impiego in linea con il proprio profilo professionale.

 

Inoltre, possono fruire di parità di trattamento rispetto ai cittadini italiani per quanto concerne le condizioni di lavoro, la sicurezza sociale, l'assistenza sanitaria, il riconoscimento delle qualifiche professionali, le tasse e le imposte. Di rilievo anche il diritto dell'interessato a soggiornare nello Stato membro che ha rilasciato il permesso di soggiorno Carta blu UE unitamente al coniuge e ai figli minori a carico.

 

Non va infine dimenticato il particolare status che consente di ottenere un ulteriore titolo di soggiorno in caso di perdita involontaria dell'impiego per un determinato periodo, tutelando la stabilità della presenza sul territorio nazionale.

 

 

 
 
 
 
Ci hanno già scelto
crossmenu