Agenzia Dinamica è il punto di riferimento per i cittadini stranieri a Milano e in Italia.

Decreto Flussi Stagionali 2023

Condividi questa pagina:

L'area Business Lab si propone come supporto qualificato per le aziende che devono presentare specifiche istanze alla pubblica amministrazione nell'ambito dell'immigrazione per motivi di lavoro. Il servizio è svolto da personale altamente specializzato in grado di guidare il cliente attraverso l'iter burocratico in modo consapevole ed efficace. È possibile delegare agli operatori la predisposizione e la presentazione di domande come la richiesta di nulla osta al lavoro mediante decreto flussi stagionale, di conversione del permesso da studio a lavoro o di sponsorizzazione di cittadini extra-UE tramite istituti come la Carta Blu Europea.

 

Tutte le pratiche sono gestite nel pieno rispetto della normativa vigente, verificando puntualmente la sussistenza dei requisiti richiesti e predisponendo la documentazione in modo completo. L'obiettivo è fornire alle aziende un supporto di qualità, sgravandole dagli oneri amministrativi per concentrarsi sul proprio core business, pur mantenendo il pieno controllo sull'andamento dell'iter.

 

Decreto Flussi 2023 Stagionali E Quote

Il decreto flussi stagionale e le relative quote rappresentano un importante strumento normativo per assumere personale extra-UE per esigenze temporanee di manodopera.

 

Le aziende che intendono beneficiare di tale istituto giuridico per l'inserimento di lavoratori stagionali nel proprio organico mediante decreto flussi stagionali e quote stagionali possono affidarsi ai servizi specializzati di Dinamica.

 

Il team, composto da professionisti ed esperti del settore immigrazione, si occupa di seguire l'intera procedura di presentazione della domanda: valuta la sussistenza dei presupposti normativi, predispone la documentazione necessaria al rilascio del nulla osta lavoro secondo i requisiti previsti dalla vigente normativa, cura l'inoltro della pratica alle autorità competenti.

 

Lo scopo è fornire assistenza qualificata alle aziende che desiderano ricorrere a tali canali di ingresso regolare nel pieno rispetto delle norme, per reperire in tempi brevi le figure professionali richieste in ambito stagionale senza doversi sobbarcare degli oneri burocratici.

 

Flussi migratori: cosa sono

I flussi migratori regolati da decreto stagionale costituiscono uno strumento normativo di fondamentale importanza per gestire in modo programmato e legale l'ingresso di lavoratori extra-UE per attività temporanee.

 

Attraverso tale provvedimento, emanato annualmente dal Ministero dell'Interno, sono quantificate le quote di ingresso destinate a specifici settori quali agricoltura, turismo e alberghiero caratterizzati da picchi stagionali. Le domande a valere sui flussi migratori stagionali devono pervenire entro i termini prestabiliti sul portale dedicato, previa verifica della sussistenza di tutti i requisiti richiesti come il contratto regolare di lavoro in Italia.

 

Gli operatori possono agevolmente monitorare l'andamento dell'intera procedura, dall'istruttoria ministeriale all'esito. Ricorrere a canali regolati di ingresso presenta molteplici vantaggi, ad esempio tutela del lavoratore e minor esposizione a rischi di sfruttamento. Per le aziende è consigliabile affidarsi a professionisti del settore che le supportino nella complessa gestione pratica del decreto flussi.

 

Decreto flussi 2023 colf e badanti

Il decreto flussi annuale ha l'obiettivo di programmare gli ingressi di lavoratori non comunitari, anche per attività di assistenza alla persona.

 

Nelle ultime edizioni del provvedimento emanato dal Ministero dell'Interno sono state incluse quote destinate al reclutamento di assistenti alla persona con decreto flussi 2023 per colf e badanti, fissando un contingente di ingressi per lavoratori già esperti in ruoli di cura alla persona e alla famiglia. L'ultimo provvedimento, il DPCM del 27 settembre 2023 Programmazione dei flussi d'ingresso legale in Italia dei lavoratori stranieri per il triennio 2023-2025 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, definisce i criteri per la determinazione dei flussi.

 

Sono ammessi complessivamente 452.000 cittadini stranieri così ripartiti:

 

  • 000 per il 2023
  • 000 per il 2024
  • 000 per il 2025

 

Il DPCM distribuisce tali quote tra settori, tipologie di lavoro e lavoratori, indicando inoltre il calendario per le domande dei datori di lavoro: dal 2 dicembre per lavoratori non stagionali di Paesi con accordi, dal 4 dicembre per altri non stagionali e dal 12 dicembre per i lavoratori stagionali per le quote 2023.

 

Ulteriori disposizioni attuative sono definite nella circolare congiunta prot. n. 5969 del 27 ottobre 2023 che fornisce dettagli integrativi sul provvedimento.

 

Per accedere a tali posizioni le famiglie italiane possono contare sul supporto di agenzie specializzate, che forniscono assistenza nell'intero iter procedurale: dalla selezione del candidato in loco tramite banche dati, alla predisposizione e presentazione della domanda telematica finalizzata al rilascio del nulla osta lavorativo.

 

Gestire in modo trasparente e conforme alla normativa l'impiego di personale domestico extra-UE tramite il decreto flussi assicura regolarità ed eventuali tutele, evitando canali illegali di reclutamento. Le prossime emissioni del provvedimento riguarderanno presumibilmente anche il comparto assistenziale.

 

Decreto flussi lavoro stagionale: i paesi che hanno stretto accordi con l’Italia

I Paesi con cui l'Italia ha stipulato specifici accordi bilaterali per la gestione dei flussi di ingresso regolato tramite decreto flussi lavoro stagionale sono numerosi.

 

Gli accordi internazionali sono stati siglati negli anni con:

 

Albania, Algeria, Bosnia, Corea del Sud, Costa d'Avorio, Egitto, Etiopia, Macedonia del Nord, Giappone, Ghana, Gambia, Filippine, Marocco, Mali, Kosovo, Tunisia, Ucraina, Sudan, Sri Lanka, Serbia, Senegal, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria e Mauritius.

 

Tali intese agevolano i cittadini dei Paesi firmatari nell'accesso ai canali regolati del decreto flussi annuale. Per le aziende che necessitano di personale stagionale extra-UE, rivolgersi ad un'Agenzia per Stranieri Milano come Dinamica permette di gestire con competenza e trasparenza l'intera pratica, dalla selezione dei candidati alla presentazione della domanda telematica. Solo affidandosi a professionisti è possibile sfruttare in modo corretto e sicuro le opportunità garantite dagli accordi bilaterali.

 

Lavoro stagionale decreto flussi: le diverse categorie di lavoratori

Il decreto flussi annuale stabilisce le quote di ingresso per diverse categorie di lavoratori. Per quanto riguarda il lavoro stagionale regolamentato dal decreto flussi, le categorie ammesse sono principalmente:

 

  1. Imprenditori stranieri che intendono investire sul territorio italiano con una nuova attività d'impresa, documentando un investimento iniziale non inferiore ai 500.000€.
  2. Liberi professionisti che debbono documentare l'iscrizione all'albo professionale e l'abilitazione all'esercizio nel paese d'origine per attività regolamentate come nel caso di medici, ingegneri, avvocati.
  3. Titolari di cariche societarie che ricoprono ruoli di amministratore o dirigente all'interno di aziende estere con sede in Italia.
  4. Artisti di chiara fama a livello internazionale che intendono esibirsi o produrre spettacoli nel nostro paese.
  5. Imprenditori innovativi con un progetto concreto per la costituzione di start up innovative.
  6. Cittadini stranieri in possesso di un titolo di studio universitario o post-universitario conseguito all'estero.
  7. Cittadini di origine italiana fino al terzo grado di parentela residenti in Sud America.

 

Possono inoltre accedere al lavoro stagionale regolato dal decreto flussi prestatori d'opera con specifiche qualifiche professionali o titoli di studio conseguiti all'estero.

 

Le quote sono gestite dal Ministero del Lavoro che fissa annualmente la programmazione dei flussi migratori con l'emanazione del provvedimento. Per le aziende è consigliabile affidarsi ad un'Agenzia per il Lavoro specializzata nella presentazione delle domande.

Flussi di ingresso: il lavoro professionale di Dinamica

Si occupa della raccolta della documentazione e di dare tutta l'assistenza necessaria al completamento della domanda e si accerterà dei titoli richiesti per l'ingresso che siano in forma idonea e coerente al decreto legislativo.

 

Al richiedente sono concessi molti dei diritti paritari ad un cittadino italiano.

 

I nostri professionisti di settore potranno esaudire tutte le richieste e dubbi sulla domanda e su quali diritti può esercitare un cittadino richiedente decreto flussi 2023 stagionale.

 

La nostra esperienza ti porta lontano!

 

Richiedi il nostro supporto un monte ore dedicato alla tua domanda aziendale sostenuta con professionalità da un team specializzato e sempre informato sulle decreti legislativi in tema di concessione di autorizzazioni e decreti flussi e quote ministeriali per l'ingresso di lavoratori stranieri

 

Flussi di ingresso 2023: come lavora Dinamica sulla domanda

DINAMICA E IL SUO TEAM si impegna a presentare la domanda al ministero sulla base dei principali dettami e consoni ai termini di presentazione per l'ottenimento del nullaosta lavoro al cittadino extraeuropeo residente all’estero.

 

Nella domanda per flussi migratori sono dichiarate la tipologia di inquadramento che l'azienda intende riservare al nuovo lavoratore straniero, e la residenza dove il cittadino straniero risiederà e altra documentazione opportuna.

 

 La nostra Agenzia si occupa di seguire la vostra organizzazione nel raccogliere le informazioni primarie e tutta la documentazione idonea alla presentazione della domanda per l'ottenimento del nullaosta lavoro.

 

La domanda sarà successivamente valutata dagli organi competenti e di conseguenza decreteranno il rilascio del nullaosta lavoro, effettuando comunicazione ufficiale all'indirizzo PEC del datore di lavoro.

 

Le quote di partecipazione al decreto flussi sono decretate dal ministero e l’apertura delle quote può anche non essere consecutiva di anno in anno.

 

TI ASSISTIAMO IN TUTTO L'ITER DI PRESENTAZIONE.

 

COME LAVORIAMO?

 

LA TUA DOMANDA PER DECRETO FLUSSI STAGIONALI colf e badanti 2023 e lavoratori stagionali è sempre seguita, informiamo l'azienda su tutte le procedure in atto e comunichiamo con una comunicazione lineare su tutti gli step da seguire e le eventuali comunicazioni che riceviamo in merito allo status della pratica per aiutare le aziende richiedenti a farne richiesta in modo fluido autorizzando la nostra organizzazione a interporsi per conto delle aziende come soggetti di intermediazione e al raggiungimento dell'obiettivo prefissato.

Flussi stagionali 2023

Entrambe le categorie hanno dei requisiti determinati e si presentano con forme professionali differenti, potrai contare sul nostro appoggio professionale per una consulenza e comprendere le differenze e quali requisiti ministeriali devono adempiere le figure ricercate dall'azienda.

 

Ci occupiamo con primaria attenzione della presentazione della domanda al ministero valutando tutti i requisiti, raccogliendo la documentazione opportuna e facilitando la presentazione al nostro cliente.

 

Tutta la documentazione sarà raccolta dal nostro staff procurata dal cliente e ci assicuriamo l'idoneità della domanda.

TEMPI E MODALITA' DI APPLICAZIONE DELLE DOMANDE

 

L'ufficialità della presentazione della domanda avviene solo e soltanto alla raccolta di tutta la documentazione e con tutte le fonti di informazione derivanti da atti attendibili e uniformi alla domanda di legge.

SEI UNA AZIENDA E CERCHI UN SUPPORTO  STRUTTURATO CHE SOSTENGA LA TUA DOMANDA?

IL NOSTRO TEAM PROFESSIONALE

Si occupa  della raccolta della documentazione e di dare tutta l'assistenza necessaria al completamento della domanda e si accerterà dei titoli richiesti per l'ingresso che siano in forma idonea e coerente al decreto legislativo.

Al  richiedente sono concessi molti dei diritti paritari ad un cittadino italiano.

I nostri professionisti di settore potranno esaudire tutte le richieste e dubbi sulla domanda e su quali diritti può esercitare un cittadino richiedente DECRETO FLUSSI2023 STAGIONALE.

La nostra esperienza ti porta lontano!

Richiedi il nostro supporto un monte ore dedicato alla tua domanda aziendale sostenuta con professionalità da un team specializzato e sempre informato sulle decreti legislativi in tema di concessione di autorizzazioni e decreti flussi e quote ministeriali per l'ingresso di lavoratori stranieri.

 

 

Ci hanno già scelto
crossmenu
error: Content is protected !!