Agenzia Dinamica è il punto di riferimento per i cittadini stranieri a Milano e in Italia.

Quali sono i documenti e i redditi per la richiesta di cittadinanza italiana

documenti-per-la-cittadinanza-italiana
Condividi questa pagina:

I documenti e i redditi per la cittadinanza italiana per residenza sono estremamente importanti e vengono  disciplinati dalla legge del 5 febbraio del 1992 n.91.

  1. ESTRATTO DELL'ATTO DI NASCITA
  2. CERTIFICATO PENALE
  3. RICEVUTA DI VERSAMENTO DI 250,00€
  4. CERTIFICATO ATTESTANTE LA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO B1
  5. CARTA DI IDENTITA'
  6. PASSAPORTO
  7. DOCUMENTO DI REDDITO PERSONALE
  8. STATO DI FAMIGLIA
  9. CERTIFICATO DI RESIDENZA 

Questi sono i documenti più importanti per la Cittadinanza Italiana e vengono richiesti dal ministero dell'interno per la cittadinanza italiana al singolo richiedente cittadino straniero Extra ue oppure al cittadino appartenete all' unione Europea per la  presentazione della domanda.

MA QUALE E' IL REDDITO MINIMO PER LA RICHIESTA DELLA CITTADINANZA ITALIANA?

Tra i requisiti e i documenti più importanti vi sono i redditi per la cittadinanza Italiana che devono essere uguali o superiori agli importi stabiliti dal ministero dell'interno per la cittadinanza italiana.

  1. 8.263,31 per il singolo richiedente e per gli ultimi 3 anni prima della domanda
  2. 11.362,05 per il singolo richiedente con coniuge e 516,46 per ogni familiare a carico

Uno dei requisiti molto importanti oltre ai documenti e i redditi personali o familiari per la cittadinanza Italiana e' quello di non aver commesso nessun reato sul territorio italiano, in questo modo sarà più alta la percentuale della concessione della cittadinanza italiana.

DOCUMENTI PER LA CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA QUALI SONO?

Tra i documenti preposti per la cittadinanza italiana per residenza a differenza dei documenti per la richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio sono richiesti obbligatoriamente come requisito fondamentale i redditi per la domanda di cittadinanza italiana

QUALI SONO I DOCUMENTI PER  LA CITTADINANZA ITALIANA PER MATRIMONIO 2020?

  • ESTRATTO DELL'ATTO DI NASCITA

 Deve possedere tutti i requisiti di informazione e le generalità rilasciate dalle autorità competenti del paese di origine tradotto e legalizzato secondo gli accordi del trattato di vienna del 8 settembre del 1976 o degli accordi internazionali e per i nati nella repubblica di slovenia l'estratto dell'atto di nascita è da richiedere su modello internazionale e per tanto esente da traduzione e legalizzazione.

  • CERTIFICATO PENALE 

 Dovrà pervenire dal paese di origine o dai possibili paesi terzi in cui il richiedente cittadinanza italiana per matrimonio ha avuto precedentemente residenza a partire dai 14 anni di età.

il certificato penale per la richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio dovrà essere inoltre essere in regola con gli obblighi prescritti dalla vigente legislazione in materia di legalizzazione e apostille.

Tale adozione fà riferimento ai sensi del regolamento UE 2016/1191 dove si menziona che tra i documenti per la presentazione della richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio il certificati penale rilasciato ad un cittadino europeo e' esente da legalizzazione e traduzione in quanto il certificato penale  viene reso disponibile in formato europeo plurilingue.

 Infatti la convenzione dell haye 5 ottobre 1961 dispone in materia di immigrazione la possibilità della presentazione del certificato penale per cittadinanza italiana per matrimonio in formato europeo plurilingua.

  • REDDITI PERSONALI

Tra i documenti per la cittadinanza italiana i redditi personali sono molto importanti ed acquisiscono un valore principale oltre al requisito della residenza di dieci anni per il cittadino extra UE e di 4 anni per il cittadino UE per la domanda di cittadinanza italiana.

  • RICEVUTA DI VERSAMENTO DI 250,00€

Sul conto corrente del ministero dell'interno attraverso bonifico bancario o pagamento per mezzo bollettino postale all'indirizzo -Ministero dell'interno D.L.C.I. Cittadinanza contributo obbligatorio per istanza di concessione della cittadinanza italiana per matrimonio.

  • CERTIFICATO ATTESTANTE LA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA B1

Il ministero dell'interno tra i documenti per la richiesta di cittadinanza per matrimonio ha introdotto con il nuovo decreto sicurezza entrato in vigore il 5 ottobre 2018  l'articolo n 9.1

dove si rende note quanto segue.

I richiedenti che non hanno sottoscritto l'accordo di integrazione di cui l'art. 4-bis del decreto legislativo del 25 luglio del 1998 n°286 che non siano in possesso della carta di soggiorno lungo soggiornante UE sono tenuti all'atto della presentazione della richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio ad attestare la conoscenza della lingua Italiana attraverso un titolo di studio riconosciuto dal ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale o dal ministero dell'istruzione e della università e della ricerca.

Anche gli istituti di lingua  riconosciuti dal ministero dell'istruzione e della ricerca potranno rilasciare una certificazione essendo  un ente certificatore della lingua italiana B1 appartenenti al sistema di certificazione unificato CLIQ(Certificazione lingua Italiana di Qualità) con cui DINAMICA collabora.

  • DOCUMENTO DI IDENTITA'

Tra i documenti per la richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio non può di conseguenza mancare la carta di identità o passaporto internazionale oppure per i cittadino non UE il documento anagrafico autentico munito di  traduzione ufficiale in lingua italiana  in lingua inglese o francese contenente i dati anagrafici e le generalità rilasciata dalle autorità diplomatiche consolari.

  • MARCA DA BOLLO DA 16,00€ EURO

la marca da bollo e' obbligatoria per la presentazione della domanda di cittadinanza per matrimonio e per la presentazione dell'istanza.

DOCUMENTI PER LA CITTADINANZA ITALIANA COSA CAMBIA?

Tra i documenti per la cittadinanza italiana 2020 e' stato integrato con il nuovo decreto sicurezza per la nuova domanda di cittadinanza italiana entrato in vigore il 5 ottobre 2018

la CERTIFICAZIONE DELLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO B1.

Il NUOVO DECRETO SICUREZZA  è entrato in vigore con l'approvazione del ministero dell'interno per la cittadinanza italiana e il precedente ministro dell'interno Salvini sostituito oggi dal nuovo ministro dell'interno Lamorgese.

CITTADINANZA ITALIANA I TEMPI DI ATTESA TORNATO A 24/36 MESI

Con la nuova carica del nuovo ministro Lamorgese al ministero degli interni e' stato discusso in parlamento il possibile disegno di legge per la cittadinanza italiana.

Infatti oltre ai canonici documenti per la cittadinanza italiana per la concessione e l'entrata in vigore del nuovo requisito per la certificazione della  conoscenza della lingua italiana livello B1 e stato discusso in parlamento il nuovo disegno di legge per del nuovo ministro Lamorgese per la cittadinaza italiana.

il disegno prevede un riforma del decreto sicurezza di Salvini per la cittadinanza italiana.

in questo caso la nuova riforma prevede la concessione della cittadinanza italiana e i tempi di attesa ridursi nuovamente a 2 anni ad ogni modo un passaggio dai 48 ai 24 mesi di attesa per la concessione quindi prevede la costituzione di un tempo limite per concedere la cittadinanza.

Questo e' un tema molto importante in quanto vi sono molti cittadini che hanno presentato la domanda e attendono la concessione della cittadinanza italiana.

QUALI SONO I TUOI VANTAGGI CON DINAMICA?

Ci occupiamo con professionalità della presentazione della tua richiesta della cittadinanza italiana,siamo specializzati nella costruzione e presentazione della tua domanda e ci occupiamo di seguire costantemente gli step consecutivi 1/6 il suo iter burocratico sino al giuramento.

un controllo persistente con un monte ore dedicato al controllo della cittadinanza italiana con professionisti di settore.

L'obiettivo? ottenere la cittadinanza italiana del nostro cliente.

Ad'oggi la nostra operatività a presentato più di 200 richieste di cittadinanza italiana al ministero dal 2015 depositandole fisicamente in  prefettura, i nostri clienti sono tutelati e consapevoli di un appoggio sicuro e della nostra professionalità .

Dal 2015 ci impegniamo nel fare la differenza sul territorio per garantire sempre uno dei nostri fattori di successo che ci accompagna da anni.

"Un alto tasso di affidabilità"

Siamo costantemente aggiornati in tema di immigrazione  e svolgiamo la nostra operatività sul territorio Milanese e oltre.

crossmenu